dal 1988
dal 1988

41° Raduno SM Club Italia - 7 e 8 maggio 2016

Eccoci di ritorno dal Raduno di primavera che quest'anno ci ha portato nel modenese, in particolare a Vignola e al rifugio del monte Cimone (lago della ninfa).

Un Raduno che ha visto la partecipazione di numerosi equipaggi provenienti un po' da tutta Italia e non solo! Infatti abbiamo avuto il piacere di rivedere anche una coppia di amici che fanno parte di SM Club de France. Sono di Aix en Provence e son tornati a farci gradita visita incuranti delle distanze, ma loro amano l'Italia e son venuti a bordo della SM che non teme di macinare chilometri.

 

Mai come questa volta il gruppo storico degli associati ha visto la partecipazione anche di altre Citroen d'epoca molto belle tra cui alcune veramente rarissime.

 

DS Chapron cabrio e coupé, Break, Pallas e anche una Maserati Merak di un rosso fiammante che, come gli appassionati ben sanno, condivide il motore e il sistema frenante ad alta pressione delle SM oltre a alcuni particolari della carrozzeria e degli interni.

 

La notizia del nostro Raduno ha raggiunto nuovi e vecchi amici che son venuti a condividere ricordi, novità e passione.

 

 

Il neo-consigliere di SM Club Italia Alberto Mazzacurati che si è sobbarcato il non facile onere di organizzare questo Raduno ricco di opportunità.

La visita al famosissimo Museo Panini è stata la prima tappa del 41° Raduno.

E'  una esposizione di grande bellezza dove gli appassionati del "tridente" possono tuffarsi in un mondo ricco di contenuti riguardanti la vita della famiglia Panini e di personaggi importanti della Maserati oltre a quelli più strettamente tecnici che alimentano la fucina della passione per il marchio storico.

Un buffet di benvenuto ha concluso nel migliore dei modi (a detta di molti) l'interessante visita.

Una piccola nota: in passato avevamo già visitato la collezione Panini ma, col tempo, numerosi nuovi Soci fanno parte del nostro Club pertanto l'esperienza è per molti una novità.

Si sa che Modena è la partia dell'ormai famoso "aceto balsamico" e questo Raduno ci ha portato proprio in una rinomata azienda produttrice di questo prezioso condimento. Parlo dell'Acetaia Leonardi di Magreta di Formigine dove abbiamo avuto l'occasione di apprendere le tecniche di produzione che sono tramandate di padre in figlio, di assaggiare tantissime varietà di aceto (alcune anche invecchiate di cento anni) e di degustare specialità del luogo.

Come è consuetudine i nostri Raduni offrono l'opportunità di visitare luoghi e monumenti di notevole interesse storico. Questa volta siamo stati tra le mura della Rocca di Vignola e abbiamo ripercorso momenti di storia passata ascoltando i racconti di intrighi di potere e di modelli di vita che hanno caratterizzato l'evoluzione della nostra cultura.

In coincidenza del nostro arrivo vi è stata anche una rappresentazione con balli e musica eseguiti da numerosi "figuranti" in costumi d'epoca che hanno creato un'atmosfera molto suggestiva.
La visita è proseguita con un percorso guidato lungo la "scalinata elicoidale" di Palazzo Barozzi" che ha sorpreso un po' tutti per la particolare architettura e per le raffinate decorazioni.

I pellegrini, però, hanno continuato il loro tour...

Ed è così che la carovana di storiche ha intrapreso un bel viaggetto (circa 60 km) percorrendo delle strade, forse impegnative per qualcuno, che ci hanno fatto apprezzare paesaggi splendidi tra boschi e vallate tra i quali le nostre SM hanno dimostrato ancora una volta (se mai ce ne fosse ancora la necessità) di essere delle grandi macchine capaci di planare in autostrada a 230 km/h così come di arrampicarsi, nonostante la loro notevole stazza e nonostante la pioggia, fin sul monte Cimone dove abbiamo raggiuto il caratteristico rifugio "Il Firenze". L'impresa ci ha fatto scoprire un luogo incantato e soprattutto un ristorante dove ogni portata è stata una delizia.

Vorrei inserire una nota personale: Si sono verificati due momenti in cui è stato veramente significativo vedere alcuni di noi uniti per risolvere un paio di problemini che hanno riguardato una signora ormai settantenne (mi riferisco ad una Traction) e una sofisticata Parigina seventy a volte capricciosa (mi riferisco ad una SM modello iniezione) che, per qualche difettoso contatto elettrico, hanno richiesto l'intervento di alcuni tra i più grandi esperti del settore che, guarda caso, partecipavano al Raduno.

 

Ecco che lo spirito di gruppo, l'amicizia e la passione, sono emersi in tutta la loro essenza anche se a scapito di interessi personali.

 

Mai abbandonare un amico in difficoltà...

Qualche immagine della cena del sabato nel salone restautant dell' Hotel "La Cartiera"  e altre  del pranzo della domenica al Rifugio "Il Firenze".

Un ringraziamento particolare va a Marzio Ghizzani e a Giancarlo Patacchini che, con i loro consigli, hanno facilitato il lavoro di Alberto Mazzacurati. Un grazie anche a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita di questo Raduno così articolato, superando anche qualche piccolo momento di prevedibile criticità.

 

 

Il webmaster

Pietro Ciccone

Sei il visitatore n°

Calcola il tuo itinerario

Stampa Stampa | Mappa del sito
© SM Club Italia - Webmaster Pietro Ciccone